Emergenza Coronavirus. Facciolla: "Il Molise è nel baratro e Toma si dispiace"

ll presidente si sveglia (forse) dal suo sonno dorato e si dice allibito e dispiaciuto per la lettera che 98 sindaci gli hanno inviato. E' quanto dichiara il consigliere regionale del Partito Democratico, Vittorino Facciolla: "Una lettera in cui chiedono aiuto, chiedono di poter avere accesso ai dati Asrem, ammettono che sono in difficoltà perché nessuno di loro ha più il polso dei contagi e della situazione covid che peggiora di ora in ora. Ma lui è allibito perché forse era realmente convinto che stesse andando tutto bene. E dispiaciuto perché evidentemente sta crollando tutto il suo castello di bugie. Quelle che raccontano quotidianamente lui e Florenzano ai molisani e quelle di cui si vantano in tv. Il Molise scivola nel baratro. Grazie a Toma".