“Ecco il Natale” di Ballando sotto le Stelle

“Ballando sotto le Stelle”, il gruppo di animazione noto al pubblico molisano per il lavoro di intrattenimento che da anni svolge ravvivando le piazze molisane con musica popolare da ballo, si presenta in una veste del tutto nuova e insolita in occasione delle festività natalizie. I ragazzi dello staff, nell’intento di lanciare un incoraggiante messaggio di speranza, hanno realizzato un videoclip sulle note del brano inedito “Ecco il Natale”, disponibile su tutte le piattaforme social a partire dall’8 dicembre 2020, suoi canali di “Ballando sotto le Stelle”

Autori del brano sono Valentina Ferro e Ilaria Zappitelli, la musica è di Vincenzo Di Iorio, mentre l’interpretazione canora vede le voci di Chiara Zurlo, di soli 8 anni, di Lucia Marrulli (vocalist ufficiale del gruppo) e dei ragazzi del coro Gospel Italian Singer di Lucera che, nonostante la distanza e l'impossibilità di raggiungere gli Studios per via delle restrizioni, hanno egregiamente eseguito le loro parti vocali e si sono dedicati anima e cuore al progetto; il mix e il mastering del brano sono stati curati dallo staff della Tao Studios di Ferrazzano.

La sceneggiatura, il montaggio e la regia del video sono di Valentina Ferro, mentre le riprese sono opera del giovanissimo Andrea Arcaro.

Nel video sono molteplici i riferimenti alla situazione attuale, seppur in maniera molto implicita. La famiglia è il tema principale e, come ogni Natale accade in ogni parte del mondo, è proprio nel periodo natalizio che ci si ritrova tutti insieme. Quest'anno per molti non sarà possibile e sarà sicuramente diversa l'atmosfera che vivremo ma, nonostante ciò, nelle immagini del video vediamo una famiglia serena: la mamma (Angela Mattozzi) è intenta a preparare la cena della vigilia di Natale, mentre il papà (Lino Di Iorio) accende il camino e i bambini giocano (Chiara e Francesco Zurlo); la nonna (Ilaria Zappitelli) arriva portando doni. Seguono gli immancabili zampognari (Emanuele Schiavone e Antonio Di Chiro) in compagnia della guest star Rosa Socci. L'arrivo di Babbo Natale (Vincenzo Di Iorio, fondatore del gruppo) rappresenta la magia e la vera essenza del Natale. Egli porta in dono una bella bambola, simbolo del timore che molti di noi stanno vivendo: la pandemia ci ha privati degli abbracci e di ogni altra forma di contatto, creando dentro alcuni di noi la paura di essi. La bambola (Valentina Ferro) proprio grazie alla magia del Natale prende improvvisamente vita; è inizialmente disorientata, impaurita e, quando la bambina le tende la mano, lei ha paura di toccarla, intimorita dalle conseguenze che quel contatto potrebbe avere, nonostante indossi un paio di vistosi guanti rossi. In un’ambientazione del tutto surreale, lo spirito del Natale (Lucia Marrulli) chiuso in una sfera di cristallo, protetto da ogni cosa che potrebbe scalfirlo, canta in lingua inglese la strofa in cui è evidente il messaggio di speranza «Nobody must be alone ... hoping for the global peace, sharing love with everyone». La scelta di aggiungere delle parti in lingua straniera, infatti, è volta proprio ad abbracciare tutto il mondo, non solo il Molise, come il gruppo è solito fare nei suoi dischi.

 

Rossella Menotti