Vaccino Covid, Fanelli in consiglio regionale: Toma ci dica cosa accadrà in Molise

"Mentre Toma fa dichiarazioni sul piano regionale di vaccinazione Covid-19, prima rassicurano sul fatto che è stato già mandato a Roma e ora parlando di messa in campo della Protezione Civile, noi ci preoccupiamo di capire come funzionerà in concreto per gli operatori sanitari che, in base all'ordine di priorità, sono i primi.
Le altre regioni, infatti, adottano i Piani regionali operativi per la vaccinazione degli operatori sanitari e sociosanitari, predisponendo gli elenchi dei soggetti che saranno coinvolti e che aderiranno in forma libera e volontaria".
Lo ha dichiarato su facebook la consigliera regionale Micaela Fanelli che aggiunge: "Cosa accade in Molise? Quando, dove, chi nel dettaglio li sta definendo? Chi si sta occupando della programmazione necessaria per le prime persone che dovranno essere vaccinate? Di questo ho chiesto conto nel Consiglio regionale di oggi, chiedendo che sia convocata al più presto una nuova riunione del Tavolo Covid al fine di vagliare le azioni messe in campo per il piano vaccinazione e per il coinvolgimento degli operatori sanitari.
Perché, mentre in Molise nessuno parla e fornisce risposte su quanto sta accadendo su questo, altre regioni da tempo si stanno organizzando e hanno già chiesto agli enti sanitari di individuare il personale che aderirà alla vaccinazione e che, entro il 15 dicembre, dovrà firmare il consenso informato.
Sempre da altre regioni sappiamo come lo stesso commissario Arcuri abbia fatto pervenire il 5 dicembre un format da riempire con la valutazione logistica, il numero di operatori destinati alla somministrazione del vaccino, le modalità organizzative e i referenti aziendali. Si tratta di un format che altre regioni hanno chiesto alle aziende sanitarie di compilare entro le 19 di oggi, 9 dicembre, al fine di rispondere allo stesso commissario Arcuri entro domani, 10 dicembre.
Ci chiediamo se anche il Molise si sia attivato per la compilazione di tale documentazione entro i tempi richiesti da Roma.
Il Molise ha compilato le liste e riempito i format? O quantomeno si è iniziato a lavorare su questo? Anche il Molise dovrà inviare risposta al Commissario Arcuri entro domani?
L’Asrem ha provveduto a informare gli operatori sanitari e sociosanitari? Dalle informazioni raccolte da alcuni operatori sembrerebbe di no. Ma vogliamo mantenere il dubbio e una volta, chissà, stupirci in positivo! Magari, per una volta, il Molise sta procedendo per tempo.
Qualcuno ci informi. Qualcuno dia conto al Consiglio regionale su cosa sta accadendo. E, soprattutto, qualcuno dia risposte al personale sanitario che, da mesi e mesi, opera senza sosta".