Matrimoni e unioni civili: Campobasso si apre a nuove location

Nel Consiglio Comunale di ieri 10 Dicembre  è stato approvato il nuovo regolamento comunale secondo cui per le pubblicazioni di matrimonio, la celebrazione dei matrimoni civili e la costituzione delle unioni civili potranno essere svolte non più solamente presso il comune di Campobasso e quindi nella Sala Civica, nello studio del Sindaco e nella Sala Consiliare. 
Attraverso questo nuovo regolamento, l'Amministrazione vuole aprire la città a nuove location. Si è cosi' deciso che le celebrazioni potranno essere svolte, su domanda degli interessati,  anche  in  luoghi  idonei,  di  proprietà quali:  Castello Monforte, Villa de Capoa, Piazzetta Palombo; Villa Musenga; Parco “Eduardo de Filippo”, Piazza Vittorio Emanuele II; Circolo Sannitico, sala “Domenico Fratianni” (previa autorizzazione da parte della Provincia di Campobasso); Convitto Nazionale “Mario Pagano”, Cappella (previa autorizzazione da parte della Direzione del Convitto).
Il consigliere del MoVimento 5 Stelle, Nicola Simonetti ha infatti dichiarato che una delle priorità dell'amministrazione è quella di voler rivisitare in chiave più attuale un serie di regolamenti comunali che per forza di cose risultano essere un pò datate. "Tutte le scelte attuate e discusse all’interno dell’apposita commissione consiliare,- afferma sempre il consigliere Simonetti,- sono state pensate in modo da poter creare , proprio grazie all’individuazione di una serie di luoghi della nostra città dove sarà possibile organizzare matrimoni civili e costituzione di unioni civili,una maggiore conoscenza del nostro patrimonio cittadino."