Assembramenti e Cashback, Occhionero (Iv): il Governo non lanci segnali contraddittori

"Colpevolizzare i cittadini che hanno approfittato del weekend per fare acquisti nei centri delle città significa mandare un messaggio contraddittorio da parte del Governo". Lo ha dichiarato l' onorevole Giuseppina Occhionero di Italia Viva. La quale aggiunge: "Prima Palazzo Chigi lancia con grande risalto mediatico il Piano Cashback straordinario per gli acquisti di Natale, e poi, dopo neanche una settimana, pensa al Lockdown duro per le feste? Ma gli italiani cosa devono capire da un atteggiamento così incoerente? 
Se davvero il Governo pensa ad una stretta alla luce delle immagini televisive del weekend, vuol dire che ritiene un errore aver deciso di lanciare a dicembre il Cashback straordinario? Sarebbe opportuno fare chiarezza e dare messaggi univoci. Non si possono riaprire i negozi e poi lamentarsi se le persone vanno a fare acquisti. Se ci sono stati assembramenti, vengano puniti e sanzionati. Se non è possibile sanzionare, si chiudano le piazze più affollate, come è previsto nei Dpcm, ma continui cambi di rotta creano solo disagi".