PD: "Ricollocazione operatori del mercato coperto"

CAMPOBASSO - Così come previsto dal ‘bando periferie’ , il Mercato Copertosarà al centro di importanti lavori di ristrutturazione e riqualificazione, che obbligheranno gli operatori ad un inevitabile trasferimento delle loro attività in altra sede. Qui sono emerse grossi contrasti tra l’amministrazione e le forze di opposizione, il Pd in particolare, che si è dichiarato contrario ad uno spostamento al di fuori del centro cittadino. Oltre ad una mozione consiliare, e ad una serie di proposte elencate negli ultimi giorni, i consiglieri dem hanno ribadito nell’ultima commissione urbanistica il ‘no’ alla ricollocazione nel mercato di via Benedetto Croce.

«Problemi logistici alla base, ma anche una “mortificazione degli operatori stessi – sottolineano gli esponenti Pd – costretti ad un isolamento che sancirebbe un crollo definitivo delle vendite”. Di diverso avviso la maggioranza 5 Stelle, che spinge per la soluzione Cep, nel tentativo di operare un trasferimento in una sede già attrezzata. Rigettata senza mezzi termini l’ipotesi Casa della Scuola, definita ‘abominevole’ dal capogruppo pentastellato Vinciguerra, così come la riorganizzazione nei pressi della struttura utilizzando la scalinata adiacente. "Strade non percorribili", secondo la maggioranza.

«A noi sembra – ha tuonato la consigliera Pd Alessandra Salvatore – che l’amministrazione non intenda ragionare sulle proposte formulate dalle altre forze politiche, definendole addirittura abominevoli. Se i 5 Stelle o il capogruppo Vinciguerra hanno già deciso per il trasferimento in via Bendetto Croce, diventa anche inutile convocare delle commissioni in cui si ostenta solo a parole la volontà di ascoltare le differenti soluzioni in campo.»
Il dibattito resta acceso e verosimilmente resterà tale anche nel prossimo consiglio comunale, in cui sarà discussa l’attesa mozione Pd riguardante il destino dei commercianti in odore di trasferimento a medio-lungo termine.