“Gambatesa fa scuola”: il comune e la scuola edile del Molise insieme per una iniziativa di formazione e accoglienza

Parte a Gambatesa il primo cantiere scuola per la formazione di “Maestri Muratori – Operatori nel Recupero e Restauro Edile”. Si tratta di uno dei corsi di formazione organizzati dalla Scuola Edile, ente bilaterale paritetico delle Parti sociali Edili ACEM-ANCE MOLISE E FENEAL UIL, FILCA CISL E FILLEA CGIL MOLISE, finanziato dalla Regione Molise ed inserito nel catalogo regionale dell’offerta formativa.  La locale Amministrazione Comunale ha accolto con molto favore la proposta della Scuola Edile del Molise di utilizzare spazi e beni pubblici per la realizzazione di interventi di recupero e riqualificazione dei medesimi. Nello specifico l’intervento ha ad oggetto la scalinata di collegamento della Via Veneto alla Via XXIV Maggio.  Il progetto vede anche il coinvolgimento di stranieri aderenti allo SPRAR di Gambatesa e si inserisce nell’ambito delle iniziative finalizzate alla integrazione sociale e all’inserimento lavorativo di tali soggetti, portate avanti dal Comune di Gambatesa ormai da diversi anni. In questo modo, oltre al valore formativo e al miglioramento del decoro urbano, l’iniziativa ha assunto anche una elevata valenza sociale.  Le attività della Scuola Edile rispondono alle esigenze di formazione di manodopera specializzata, oggi carente, in un settore, la cui ripresa è fondamentale per lo sviluppo del paese con importanti ricadute sull’occupazione e sulla crescita economica del territorio. Il Sindaco e l’Amministrazione comunale ringraziano la Scuola Edile del Molise e il suo presidente, geom. Salvatore Venditti, per avere reso il comune di Gambatesa partecipe di questa iniziativa, ma anche e soprattutto perché il cantiere scuola in un piccolo comune delle aree interne del Molise può diventare il simbolo di una nuova consapevolezza: non vi può essere sviluppo senza il recupero dell’immenso patrimonio di beni materiali e immateriali di cui sono ricchi i tanti piccoli paesi del Molise.