Tennis. Otto promossi: salti di categoria per Ciccone, Folchi, Borrelli e Di Biase

Ecco puntuali le nuove graduatorie 2021. I giocatori italiani hanno potuto, da ieri, conoscere la propria categoria di appartenenza in virtù dei punti accumulati nei tornei della stagione agonistica appena conclusa. Sul sito ufficiale della FIT i toni trionfalistici annunciavano ben trentamila promozioni in arrivo ma per i tennisti molisani le soddisfazioni non sono state esattamente in linea con le attese. I soli
Fernando Borrelli
tre tornei organizzati in regione, non sono stati evidentemente sufficienti a far mettere in cassaforte i punti necessari per salire di livello  o per evitare la retrocessione e quasi nessuno, per via dei rischi legati all’emergenza sanitaria, se l’è sentita di andare a cercare fortuna fuori dai confini regionali.  In una situazione come questa, è stato difficilissimo per i tennisti molisani “andare a punti” e le promozioni di conseguenza sono state soltanto otto a fronte di oltre quaranta retrocessioni.
Martina De Lucrezia
Come se non bastasse il Molise non avrà più, nel prossimo anno, tennisti di serie B (retrocessi in terza categoria sia Alberto Mastrangelo dell’A.T. Termoli, sia il duo dell’A.T. Campobasso Berzo-Perrella e finanche Martina De Lucrezia, anche lei tesserata col club di Villa De Capoa). Altre retrocessioni riguardano Giovanni Di Lullo e Alessandro Aufiero rispettivamente di Termoli e Campobasso: il primo scende da 3-1 a 3-2, l’altro da 3-2 a 3-3. Ricominceranno da questo terzo gradino della serie C anche Gianpiero Di Pietro (Sporting Montenero), Alberto Grassi (A.T. Campobasso) e Antonio Prioriello (T.C. Boianodue): tutti e tre erano classificati 3-2 nel 2020. Al di là delle tante retrocessioni, preoccupa il numero basso di agonisti molisani in attività: (soltanto cinquantanove) come pure dei vivai e dei club attivi sul territorio (appena sei). Le buone notizie, isolate nel capitolo promozioni, riguardano il tennis di Colletorto e i fratelli Borrelli con il più giovane (Fernando) capace addirittura di quattro balzi in avanti (era in quarta categoria e sarà 3-4 nel 2021). Anche Tiberio e Marco Folchi (padre e figlio) entrambi tesserati per l’A.T. Campobasso, sono stati promossi dalla quarta categoria alla serie C (erano 4-1 e ripartiranno dallo step 3-5). Doppio balzo per Alessio Ciccone (A.T. Campobasso) che diventa 3-3 (era 3-5 l’anno scorso) e saltelli in avanti anche per i due under 14 boianesi Papa e Di Biase (il primo sarà 3-4, l’altro 3-5).