Policlinico di Bari, nasce la biblioteca Covid: 200 libri donati dalla scrittrice molisana Chiara Gamberale

In un momento delicato come quello della pandemia anche leggere diventa uno strumento per una degenza migliore e con più speranza. Lo hanno ben compreso al policlinico di Bari dove hanno deciso di creare una biblioteca nei reparti Covid. A dare una mano significativa la scrittrice di origini molisane Chiara Gamberale. La quale ha donato 200 libri che saranno a disposizione dei pazienti  che vorranno rendere le ore in ospedale meno brutte. "Mi ha scritto una mia lettrice - ha dichiarato a Repubblica la scrittrice-  una rianimatrice del Policlinico e ho contattato una libreria di Bisceglie a me molto cara e abbiamo scelto 200 libri per creare la nuova biblioteca". 

"Un grazie alla nostra collega e all'autrice per questo dono", commenta Vincenzo Palmieri, responsabile area Covid interna. "Un problema che abbiamo avuto in questi mesi è stato l'isolamento dei pazienti - aggiunge Piero Portincasa, direttore della Medicina interna universitaria - i libri uniscono, la cultura unisce".

ph Repubblica