#inizialmente Auguri con"A Natale di Henry van Dike"

A Natale ci si ricorda tutti di essere più buoni e mascherarsi dietro una figura che della nostra non ha nemmeno le briciole del panettone. Un intero anno ad offendere, ad invidiare altri, a fare sgambetti dal sapore premeditato, a vincere eresie con eresie sempre più grandi, a dir bugie che minano i cuori e rendono il bugiardo dell’amico una malerba che fa inorridire altre e turpinar d’odio il mondo. Si fanno i conti a tavolino e ci si accorge che tutto è uguale, falsità e mediocrità regnano e difficilmente andranno via da capi con capelli bianchi o senza alcun pelo poiché rimasti sulle lingue biforcute di gente che sfrutta amicizia e vicinanza e, in occasioni ghiotte, recide cordoni e mangia anche le viscere come un diabolico diavolo che si assurge a Santo il 25 dicembre.
Per ricordar che Natale è sempre, tutti i giorni, che è l’essenza della vita che non la si può vivere girovagando in una Punto, in una BMW, in una Lancia o altro mezzo che sia, senza pentimento per aver causato morti e dispiaceri, leggiamo insieme la poesia di Henry van Dike dal titolo : Natale.
Auguri sinceri a tutti.
A Natale di Henry van Dike
Siete disposti a dimenticare quel che avete fatto per gli altri
e a ricordare quel che gli altri hanno fatto per voi?
A ignorare quel che il mondo vi deve
e a pensare a ciò che voi dovete al mondo?

A mettere i vostri diritti in fondo al quadro,
i vostri doveri nel mezzo
e la possibilità di fare un po’ di più del vostro
dovere in primo piano?

Ad accorgervi che i vostri simili esistono come voi,
e a cercare di guardare dietro i volti per vedere il cuore ?
A capire che probabilmente la sola ragione
della vostra esistenza non è
ciò che voi avrete dalla Vita,
ma ciò che darete alla Vita?

A non lamentarvi per come va l’universo
e a cercare intorno a voi
un luogo in cui potrete seminare
qualche granello di felicità?
Siete disposti a fare queste cose
sia pure per un giorno solo?

Allora per voi Natale durerà per tutto l’anno.