Liberaluna, ecco il Natale nel centro antiviolenza

Il 19 dicembre, giornata speciale per il Centro Antiviolenza Liberaluna. Alcune donne che stanno seguendo il percorso di empowerment insieme alla Psicologa Emanuela Galasso, vice presidente dell'associazione Liberaluna Onlus che gestisce il CAV Liberaluna, hanno reso il nostro albero di Natale piu ricco e creativo. 

È stato un lavoro di squadra: ognuna di loro ha scelto di mettersi in gioco creando un ornamento con semplici materiali di recupero. 
La mattinata si è poi conclusa con brindisi insieme anche a tutte le volontarie per augurarci un buon Natale che, nonostante le restrizioni da Covid, sarà lieto per ognuna di loro, grazie al sostegno ricevuto nella decisione di rinascita e di denuncia delle violenze subite.  La responsabile, Cavaliere Maria Grazia La Selva, ha consegnato a nome di tutta l'equipe del Centro, dei buoni acquisto ad ogni donna. È stato un modo non per donare alle donne, ma per riconoscere e supportare il coraggio che dimostrano tutti i giorni per poter andare avanti insieme ai loro figli. L'acquisto dei buoni è stato possibile grazie al contributo economico della X-woman nutrition, che ogni anno contribuisce alle attività di sostegno delle donne vittime di violenza seguite dal centro Liberaluna.Erano presenti anche l'avvocato Maria Calabrese ed una socia, Luisa Iammatteo.  L'incontro è stato un modo per far sentire ogni donna a casa, seguendo lo spirito con cui nacquero più di 30 anni fa i Centri Antiviolenza in tutta Italia "donne che accolgono altre donne". Ci è sembrato doveroso dover far partecipe tutti di questo momento di incontro che sicuramente può essere da stimolo per tutte quelle donne che hanno paura di denunciare perché pensano di sentirsi sole e di essere abbandonate. I servizi territoriali servono a dare risposte concrete alle necessità della cittadinanza e noi, come tanti altri professionisti, continuiamo a dare il nostro apporto affinché ogni donna possa sentirsi libera di intraprendere una strada verso la felicità, per sé e per i propri figli. Inoltre è fondamentale creare un ambiente funzionale e sicuro per accogliere i colloqui ed il lavoro di gruppo che ha l'obiettivo di riflettere e confrontarsi sul ruolo di madre e di donna di ogni vittima di violenza che si rivolge al nostro Centro. Per chi volesse sostenere queste iniziative può contattare il numero 389.5617328‬. Per le donne vittime di violenza il Numero verde attivo h24 800 642 367