SS 17: rotonda di San Massimo completa, quella di Bojano sarà terminata nel giro di un mese

Finalmente completamente realizzata la nuova moderna rotatoria sulla Strada Statale 17 nei pressi di San Massimo, che porta al centro abitato e agli impianti sciistici di Campitello Matese. Notevole opera, dato che è stata terminata nel giro di qualche settimana, in uno dei punti più pericolosi dell'intera SS17. L'intervento, costato circa 120 mila euro, e portato a termine dall'ANAS, prevede, oltre che la messa in sicurezza della viabilità, altresì interventi di decoro urbano, come un impianto di irrigazione a pavimento e la messa a dimora di piante ornamentali, a spese del Comune, che ha investito 10 mila euro e che si occuperà della gestione e manutenzione dell'opera. Soddisfato il sindaco di San Massimo, Antonio Leggieri, che da tempo aveva denunciato l'urgenza di tale intervento, in quanto l'incrocio di San Massimo non è un tratto di strada qualsiasi ma un biglietto da visita per i turisti dello sci di Campitello, che si spera torneranno a funzionare presto.
Procedono invece i lavori iniziati a fine novembre sulla rotatoria che collega la SS17 e l'ingresso di Bojano. Anche in questo caso si tratta di un intervento atteso da tempo e che garantirà un migliore scorrimento del traffico, oltre che un innesto più scuro sulla strada, specialmente l'uscita in direzione Isernia. Il progetto è stato avviato dalla Regione Molise ed è interamente anch'esso a carico dell'ANAS, che non ha fermato il cantiere neanche durante le feste e che potrebbe vedere ultimata la rotatoria entro il 31 gennaio. «Si tratta di un'opera strategica anche per l'economia del nostro territorio, - spiega il sindaco di Bojano Carmine Ruscetta - perché favorirà lo spostamento di allevatori e coltivatori, incentivandone le attività commerciali nelle contrade dlla zona.»