Termoli, 33enne aggredita sulla spiaggia racconta: voleva violentarmi

Attimi di dolore e terrore sulla spiaggia del Lungomare Nord di Termoli. I carabinieri della locale compagnia stanno indagando per la ricostruzione dei fatti. Questi quelli raccontati dalla 33enne. Mentre era nei pressi dell'arenile è stata avvicinata da un uomo col coltello. La ha ferita alla gola per compiere violenza sessuale. La vittima è riuscita a scappare e ha riportato una ferita alla gola di 2 centimentri. Prontamente medicata dai sanitari del 118 e della Misericordia che la hanno trasferita al pronto soccorso dell'ospedale San Timoteo di Termoli. 

Dalle dichiarazioni della giovane si sta cercando di risalire al presunto colpevole per avviare un'inchiesta a suo carico. Dalla descrizione della sua vittima sembrerebbe giovane di età anche lui. Un episodio che deve far riflettere sulla sicurezza delle nostre città. La violenza non è un qualcosa che si può leggere solo sui tabloid nazionali e che accade solo nelle grandi città. Bisogna purtroppo abituarsi che è un fenomeno vicino a tutte noi e che purtroppo non avviene soltanto tra le mura di casa, come anche i governanti vogliono raccontare nelle giornate del 25 novembre e dell'8 marzo quando per convenzione si parla di questo. 

Vivpiz