Vaccini anticovid 19, Calenda precisa: il territorio isernino e l'Altomolise non saranno esclusi

Al fine di evitare ulteriori polemiche sterili e strumentali è opportuno precisare che la campagna vaccinale anti-covid riguarderà anche il territorio di Isernia, a partire dagli ospedali di Isernia e Caracciolo.

Lo ha specificato, dopo i chiarimenti del direttore Asrem Oreste Florenzano, anche la vicepresidente del Consiglio Regionale Filomena Calenda.

"Nelle ultime ore, soprattutto sui social, si era diffusa la notizia, non fondata di veridicità- continua nella sua nota- che le prime dosi dei vaccini sarebbero state somministrate solo al personale sanitario dei presidi ospedalieri di Campobasso e Termoli. In realtà, per motivi di sicurezza, i nosocomi “Cardarelli” e “San Timoteo” sono stati individuati esclusivamente come siti di stoccaggio e conservazione delle dosi ma la campagna vaccinale sarà effettuata contemporaneamente in tutti i presidi ospedalieri della regione, compresi quelli di Isernia e Agnone. Allo stesso tempo inizieranno anche le vaccinazioni nelle RSA e case di riposo molisane. Questo quanto emerso dal Tavolo Regionale Permanente sull’emergenza da Covid-19, riunitosi in mattinata. La prossima settimana, inoltre, saranno istituite le equipe vaccinali che provvederanno alla somministrazione delle dosi. Attualmente sono 9.294 le dosi che il governo nazionale ha impegnato per il Molise".