Il Ministero premia Cantalupo per aver pagato le imposte nonostante la sospensione

Significativo riconoscimento per la Cooperativa Matese di Cantalupo nel Sannio da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze. La società matesina, infatti, ha ricevuto una menzione, come previsto dal decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020 (c.d. Decreto “Cura Italia”), riservata ai contribuenti che non si sono avvalsi della possibilità di sospensione dei versamenti delle imposte, in un periodo come questo caratterizzato dalla crisi derivante dalla pandemia. Tali contribuenti, che hanno poi presentato l'istanza per l'iscrizione nell'elenco, consultabile sul sito del Ministero www.mef.gov.it, sono definiti “contribuenti solidali”. La Cooperativa Matese di Cantalupo nel Sannio, da anni si occupa di mense scolastiche ed altri servizi di supporto ai comuni. «Un bel riconoscimento – hanno commentato dalla Cooperativa. In questo periodo di pandemia, in cui l’economia è in difficoltà, siamo riusciti con enormi sforzi a pagare sempre puntualmente i nostri dipendenti, i fornitori ma anche le tasse e i contributi. Il Governo nei mesi scorsi aveva dato la possibilità di sospendere i versamenti delle imposte ma noi, non senza sacrifici, abbiamo comunque deciso di pagare in tempo, rispettando le scadenza. Questo riconoscimento simbolico da parte del Ministero, ci onora e ci inorgoglisce. Pagare le tasse è un’azione di civiltà che consente allo Stato di garantire servizi alla collettività». Questo, nel dettaglio, il messaggio firmato dal Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri «Il contrasto alla pandemia da Covid-19 è una sfida che non ha precedenti nella storia della nostra Repubblica. Davanti a questo nemico invisibile l’Italia si è mostrata unita e coraggiosa. Nei mesi scorsi la Sua Società Cooperativa Sociale, insieme a molti italiani, ha scelto di pagare le tasse nonostante la sospensione dei termini decisa dal Governo, con generosità e senso di responsabilità. Il Suo gesto e quello dei contribuenti solidali come Lei ha aiutato concretamente lo Stato in un difficile momento. Anche con il Suo contributo abbiamo potuto sostenere il nostro sistema sanitario e aiutare i lavoratori e le imprese a reggere l'impatto di una crisi durissima. Per questo sento il bisogno di esprimerLe, a nome del Governo e di tutti gli italiani, il mio più sincero ringraziamento».