#Inizialmente “Nulla è perso nella vita" di Giovanni Muccio

Osho sostiene che “oltre la mente c’è l’essere…”, in tutta la sua imperturbabilità.  La mente sviluppa il pensiero, che si accanisce sugli avvenimenti della vita, creando quegli stati negativi etichettati dagli orientali come “il veleno della mente”. Nei momenti fondamentali della vita, al contrario, non si sviluppa la forza centrifuga del pensiero che, vorticando su se stesso, allontana il vero senso delle cose e conduce in meandri incontrollabili e bui, dove nascono sofferenza, rabbia e istinti inconosciuti.  Nei momenti importanti della vita, invece, vengono alla mente, come flash, dapprima in sequenza scomposta, poi in forma ordinata, gli eventi che caratterizzano un’esistenza, cronologicamente catalogabili, chiari e precisi, raccolti in parti salienti di un percorso intero. Esattamente come in un film, le immagini indelebili del nostro cammino ci vengono in mente, una ad una, nitide, con colori vividi e odori forti, e sono lì, reali, come se le stessimo vivendo in quel momento. Riproviamo quelle stesse sensazioni, quelle emozioni, esattamente come nel preciso momento in cui le abbiamo vissute, senza l’ausilio del pensiero, ma solo della compenetrazione totale.  Tutte queste forme hanno costruito quel che siamo, hanno creato il “Noi” hic et nunc, hanno costruito l’essere che rappresentiamo, con tutte le contraddizioni e le verità, perché siamo umani che cercano la via e pensandoci e avendo una precisa visione di noi stessi stiamo stabilendo esattamente ciò che poi diventeremo.  L’esistenza è la materializzazione di un pensiero, quel pensiero che abbiamo di noi, la visione che ognuno ha di se stesso, secondo la propria univoca prospettiva, che crea quella realtà irripetibile che ogni essere rappresenta. Gustavo Roll una volta ha asserito che ognuno di noi dovrebbe costruire una biblioteca degli odori, perché l’olfatto ci fa rivivere gli episodi più importanti della nostra vita. Chi scrive, in una canzone intitolata “Il treno”, ha descritto il pensiero di un moribondo con frasi tipo “… la tua vita tutta in un momento, scorre e scivola via nel vento, come un film in prima visione a caratteri grandi il tuo nome…” Il film rappresenta la nostra vita, quella rivissuta attraverso il ricordo dei momenti salienti di essa, quella che il poeta sottolinea nei suoi versi e delinea le emozioni che si provano nel momento in cui si susseguono questi fotogrammi e si rivivono i sapori, gli odori, le sensazioni, le emozioni che, a seconda dei momenti, ci scaldano il cuore o ci regalano il tormento.  Tutto questo fa parte di noi e ha creato quel che siamo, nell’accettazione totale di noi stessi come esseri unici che creano il proprio lungometraggio, mettendo in atto quel che la vita ci offre di più importante: la possibilità di pensare e dare forma ad un pensiero che materializza quel che poi diventeremo… proprio come in un film!

Nulla è perso nella vita " di Giovanni Muccio

A volte anche per caso,

la pellicola del Film del nostro film esistenziale,

si srotola e va indietro nel tempo.

Ricordi belli,

anche temporanei

che ti hanno lasciato un segno intangibile.
Fotogrammi di una vita vissuta.

Fotogrammi di cui non si dimenticano,

a volte appaiono all’insaputa

e dopo tanto tempo,

sono proprio quei fotogrammi che hanno fatto della nostra vita,

un cammino e momenti di grandi emozioni.
Si…

d’altronde cosa sarebbe la vita senza quei fotogrammi,

di cui solo tu sei il detentore

e ne conservi la memoria?

Quando appaiono non cercare

di spegnere la macchina da presa,

al contrario,

pensa al film gustando quei momenti vissuti,

momenti straordinari,

trascorsi tra le braccia di una donna!
E allora,

non spegnere la luce della vita,

di quella vita

trascorsa con fremiti,

gioia e con la fiamma del sentimento.

L’essenza della vita è in questo.

Non astenetevi dalle emozioni,

vivete le vostre passioni,

vivete l’affetto,

vivete l'amore,

vivete la vostra essenza

e, quando un giorno la pellicola

si mette in movimento,

soffermatevi a quei fotogrammi indelebili

che la vita ci ha regalato,

celandoli ognuno

nel proprio animo!!!