Covid e crisi, altre attività Molisane costrette ad abbassare per sempre le serrande: l'ultima a Campomarino

Continuano ad abbassarsi le serrande di molte attività molisane. La crisi economica che aveva già duramente colpito il Molise negli ultimi, insieme alle difficoltà  dovute al Covid19 e alle conseguenti restrizioni per le attività, non ha fatto altro che mettere ancor più in ginocchio molti titolari. 
Molti,infatti, sono coloro che non riescono più a mandare avanti le loro attività, dai bar,ai ristoranti,ai negozi,alle palestre...e molte, di conseguenza, sono le serrande delle stesse che si abbassano per non riaprire più. 
Le difficoltà che si incontrano in questo periodo sono tante,forse troppe. La chiusura a giorni alterni, gli orari di apertura e chiusura, l'asporto o il domicilio per quanto riguarda le attività di bar e ristorazioni. Gli aiuti del governo che sembrano comunque non bastare, le tasse e le continue spese che gli stessi titolari si trovano a dover fronteggiare nonostante i pochissimi guadagni. L'attuale pandemia non ha fatto altro che accentuare ancor di più le grandi difficoltà che la nostra regione già stava affrontando negli anni precedenti.
Così tra polemiche,dolore,rabbia, amarezza e tanta delusione, ogni nuovo giorno sempre più titolari calano per sempre le serrande delle loro attività.
( foto presa da un'attività di Campomarino)

Rossella Ciaccia