Crisi di governo, Facciolla: a Roma per chiedere senso di responsabilità

"Oggi parteciperò alla Direzione nazionale. Il tema, prioritario e scottante è la crisi di governo che si profila all'orizzonte.  Una crisi che potrebbe essere deleteria in questo momento. Non possiamo permetterci il lusso di perdere tempo.  I problemi seri del Paese sembrano finire in secondo piano, mentre i cittadini appaiono sempre più frustrati, esasperati e senza fiducia nel futuro". 

Lo ha dichiarato il segretario regionale del Pd Vittorino Facciolla prendendo ufficialmente le distanze da quel centro che mette in discussione il ruolo del premier Giuseppe Conte e che rivorrebbe mettere in discussione proprio l'esistenza del Conte bis. 

"Se si andasse alle elezioni - continua-  perderemmo altro tempo, mesi e mesi, mettendo a serio rischio la gestione dell'emergenza sanitaria, la campagna di vaccinazioni appena iniziata, l'incredibile opportunità che viene dalla gestione dei fondi del recovery fund, la cassintegrazione che dovrebbe essere rinnovata il prossimo 31 marzo.   Va da sé che con una crisi di governo non si avrebbe più alcuna certezza.  Ecco quindi che noi come Partito Democratico, siamo chiamati ad un forte senso di responsabilità e abbiamo l'obbligo di garantire un Governo a questo Paese perché milioni di italiani non perdano i loro diritti. Oggi nel corso dell'incontro con la direzione nazionale definiremo la linea politica del partito e saremo pronti ad affrontare ogni possibile scenario futuro".