Ospedale Cardarelli: Ordine Medici chiede la realizzazione di un'ala Covid

Grande è la preoccupazione dell'OMCEO (Ordine dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Campobasso) per il caos che sta avvenendo proprio in questi giorni all'ospedale Cardarelli e più in generale nella nostra regione dove si è visto un grande aumento non solo dei contagi ma anche di  morbilità e mortalità. Carolina De Vincenzo,  Presidente dell’Ordine dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Campobasso,  esprime la sua vicinanza ed appoggio a tutto lo staff medico,infermieristico ed a tutto il personale dell'ospedale che in questo particolare momento sta vivendo davvero un momento difficile. Proprio per tali ragioni,infatti, si vuole creare, in breve tempo, proprio all'interno dell'ospedale, un'ala Covid.
 Tutti gli operatori sanitari sono ad altissimo rischio di malattia e di diffusione del contagio, per questo necessitano di essere vaccinati nei tempi più brevi. 
Nel nostro territorio,come come nel resto del Paese, il tracciamento dei contagi è sempre più difficile e la popolazione vive un periodo di disequità sociale e di pericolo. La campagna vaccinale , riferisce l'OMCEO, non è la rapida risoluzione della pandemia in corso, prevedendo lunghi tempi di realizzazione ed esiti ancora incerti: per questo motivo sarà necessario individuare e isolare adeguatamente i contagiati e osservare scrupolosamente le misure di distanziamento, protezione e igiene.