Disabilità, 300mila euro ai comuni per dire stop alle barriere architettoniche negli edifici privati

Oltre 300 mila euro per eliminare le barriere architettoniche negli edifici privati. E' il frutto di  due Determine Dirigenziali di fine anno con cui la Regione Molise ha liquidato ai Comuni aventi diritto le somme relative alle annualità 2018,2019 e 2020 

Come annuncia il sottosegretario Roberto Di Baggio I due comuni capoluogo di provincia hanno ottenuto le cifre maggiori, ma il contributo è stato spalmato su tutta la regione, con somme importanti anche per Comuni di dimensioni minori: Agnone con circa 17mila euro per l’ambito provinciale di Isernia e Petacciato che ha visto l’assegnazione di oltre 14mila euro per la provincia di Campobasso.

Spetterà ora ai singoli Comuni provvedere al riparto tra le famiglie aventi diritto, in base a quanto disposto dall’art.10 della Legge 13/89, ovvero alla presentazione delle fatture dei lavori di adeguamento eseguiti.

Sono somme destinate appunto a sostenere i costi dei privati cittadini per adeguare le abitazioni private ove risiedono persone con disabilità, al fine di renderle fruibili attraverso l’eliminazione degli ostacoli e delle barriere esistenti.