Sanità, Fanelli su Toma come commissario: "Speranza guardi oltre"

"Quando per fare il Commissario sarà necessaria la laurea in disorganizzazione sanitaria, aumento della spesa pubblica e principi e tecniche di conflittualità politico-istituzionale, Toma potrà essere nominato". Lo ha detto all'ANSA la capogruppo del Pd in Consiglio regionale ed ex segretario Pd regionale, Micaela Fanelli, commentando l'appello del governatore al Ministro della Salute, Roberto Speranza, di nominarlo Commissario ad Acta per la Sanità e nel contempo rimuovere la struttura commissariale.
"Insieme al Direttore generale dell'Azienda sanitaria regionale (Asrem), Oreste Florenzano - ha aggiunto - hanno, infatti, sbagliato tutte le impostazioni strategiche e operative per la salute dei molisani: non possono essere la scelta giusta! Penso al cluster dell'ospedale Cardarelli di Campobasso, al centro Covid che arriverà a pandemia finita, ai ritardi in tutti gli altri ambiti a partire dai vaccini. Il tutto, senza sentire i territori, gli operatori, il Consiglio regionale. Merito e metodo sbagliati! Per questo - ha concluso l'esponente della minoranza - mi permetterei di suggerire al Ministro Speranza, che spero resti saldamente in sella, di guardare altrove.
Abbiamo bisogno di qualità, competenza, coesione istituzionale e risposte subito".
(ANSA).