Giustini scrive a Speranza e rilancia Larino centro Covid: ecco le altre richieste del Commissario (il documento integrale)

Il Commissario ad acta alla sanità molisana ci riprova. Invia una lettera al Ministro Speranza con un unico obiettivo: riconsiderare la possibilità di aprire al Vietri di Larino il centro Covid. Progetto che, lo ricordiamo viene avversato dal presidente della Regione e commissario Covid Donato Toma e dal Dg Asrem Oreste Florenzano. La lettera, come possiamo vedere dal documento, è partita in seguito alla visita all'hub Cardarelli del Colonnello Giustini. Ispezione che ha portato a verificare nell'ospedale del capoluogo che ha due focolai attivi in medicina e chirurgia, percorsi Covid e non Covid non idonei alla cura ottimale dei pazienti. Critica anche la situazione delle 12 terapie intensive occupate troppo spesso dai pazienti Covid. Cosa che porta le persone ammalate di altre patologie a dover essere trasferiti in ambulanza in altri nosocomi. 

In alternativa all'apertura di Larino il Commissario Giustini chiede di avviare immediata bonifica dell'ospedale Cardarelli trasferendo momentaneamente i pazienti Covid negli spoke di Termoli o Isernia fino a nuova disponibilità della struttura. anche per le patologie tempo dipendenti diverse dal Covid. Nel terzo punto Giustini chiede per se poteri aggiuntivi come il modello Calabria e in quarta istanza l'estensione al Molise dell'accordo firmato dal Dipartimento della Protezione Civile con Emergency per l'assunzione di personale medico della FFAA e in particolare dal Venezuela. Tutto questo per tutelare la popolazione molisana dalla pandemia.