Che rumore fa la felicità? #EtuCheNePensi

di Cinzia Venditti

Quante volte ci è capitato di sentirci porre la fatidica domanda: “Ma secondo te la felicità esiste?” E tutte le volte, magari, non abbiamo saputo dare una risposta, oppure siamo finiti a pronunciare le solite frasi: “la felicità non esiste”, “la felicità esiste ma dura poco”, “la felicità sta nelle cose semplici”, “i soldi non fanno la felicità”, e cielo a pecorelle acqua a catinelle.

In realtà, la domanda giusta da porsi non è se la felicità esista o meno, perché se tale termine è presente nei nostri vocabolari, se non come stato di fatto, come stato d’animo deve per forza esistere in qualche forma, anche se forse sarebbe più corretto parlare di allegria o contentezza. Al di là dei giri di parole, la domanda giusta è: cos’è per te la felicità?

“La felicità per me è quando non vado a scuola e resto a casa a giocare alla Play.” (Luca, 11 anni)

“La felicità per me viaggiare.” (Emanuele, 29 anni)

“La felicità per me è una casa con dentro le persone che ami.” (Lina, 52 anni)

“La felicità per me è una piccola cosa, e la birra ovviamente.” (Rossana, 37 anni)

“La felicità per me sono gli occhi dei miei bimbi che brillano di gioia quando vado a riprenderli a scuola.” (Anna, 32 anni)

“La felicità per me ha a che fare con l’amore, tu ami e sei felice.” (Adriano, 45 anni)

“La felicità per me è sole, e mare.” (Fabio, 55 anni)

“La felicità per me è la libertà.” (Lucia, 39 anni)

“La felicità è poter fare ciò che ti va.” (Domitilla, 48 anni)

“La felicità è mangiare, dormire e giocare. (Carla, 9 anni)

 

“La felicità è non doversi nascondere da nulla e da nessuno.” (Lory, 33 anni)

“La felicità è trovare qualcuno che resta.” (Samantha, 32 anni)

“La felicità è ballare.” (Chiara, 34 anni)

 

“La felicità è il diritto al lavoro.” (Luca, 27 anni)

“La felicità è stare bene con se stessi.” (Angela, 33 anni)

 

Sì, lo ammetto, quando sono a corto di idee mi faccio aiutare da voi, cosa potrebbe interessare di più se non la vita di tutti i giorni? La realtà ha sempre più fantasia di noi. La fregatura è che oltre a fornirmi la risposta, poi voi mi sottoponete allo stesso quesito!
Difficile, sulla libertà sarebbe più facile rispondere. La libertà è non avere paura. Ecco, la felicità è un po’ il contrario. La felicità è quella cosa che ti piomba addosso all’improvviso e lo sai che sei felice perché ti viene voglia di cantare. In macchina, sotto la doccia, mentre cucini. E' questo il rumore che fa la felicità, il rumore di una canzone, in testa, nel cuore.

E hai paura. Quando sei felice, ma felice davvero, hai proprio paura.

#EtuCheNePensi