Condanna Appendino per la finale Champion's League, Valente: i cinque stelle siano meno giustizialisti anche con altri sindaci

"Piena solidarietà alla Sindaca di Torino del M5S Chiara Appendino che è stata condannata in primo grado ad un anno e sei mesi per i disordini di Piazza San Carlo del 2017, in occasione della finale di Champions League, che hanno provocato morti e feriti".
Lo ha dichiarato il sindaco di Vinchiaturo Luigi Valente che ha aggiunto: "Ormai, come dice il Presidente di ANCI Decaro, i Sindaci sono diventati dei capri espiatori, costretti a pagare anche per colpe e responsabilità di altri. In questo contesto di norme e selva di regolamenti che tendono a scaricare ogni tipo di responsabilità ai primi cittadini, diventerà sempre più difficile fare il sindaco e trovare cittadini che vogliano assumere questa importante carica. Tuttavia, anche in qualità di esponente di Azione  mi preme evidenziare che non ha giovato affatto il clima giustizialista che, con il contributo del M5S, è stato messo in atto, anche nei confronti dei sindaci.
Non possiamo dimenticare la gogna mediatica giustizialista a cui tanti sindaci di altri partiti sono stati sottoposti dal grillismo, prima tra tutte la ex sindaca di Genova per l'alluvione disastrosa del 2011.
Ben venga oggi la solidarietà del M5S ad un sindaco del loro partito, nella speranza che abbiano finalmente compreso, sulla loro stessa pelle, quanto sia difficile e complicato amministrare una città, come sia, invece, facile e spesso ingiusto finire nelle maglie della giustizia per un amministratore; mi auguro, quindi, che possano abbandonare l'atteggiamento forcaiolo e giustizialista, anche verso sindaci non iscritti al loro Movimento, che per troppo tempo hanno sostenuto pur di alimentare il populismo per mero calcolo elettorale".