Campobasso: museo tradizione terracotta nell'ex chiesa di San Mercurio

CAMPOBASSO - L'Associazione Centro Storico di Campobasso, associazione che si occupa della valorizzazione sociale e culturale del borgo antico del capoluogo (www.centrostoricocb.it), in merito alla previsione di un restauro della chiesa di San Mercurio, per il quale sono stati destinati € 450.000,00 dal Decreto Ministeriale n. 591 del 21 dicembre 2020, chiede che all’ex chiesa di San Mercurio si possa trovare una nuova destinazione.

«Tra i vari interventi previsti nella nostra regione e nella nostra città, in particolare, ha destato la nostra attenzione. Crediamo che tale finanziamento rappresenti l’occasione giusta per valorizzare uno degli edifici religiosi più antichi di Campobasso e che il restauro dia la possibilità di migliorare ed arricchire, sia sotto il profilo culturale che sociale, una parte del centro storico oggi trascurata. - dichiara l'Associazione Centro Storico di Campobasso - «Dal 2009, infatti, a seguito di un accordo tra Soprintendenza e Curia, l’edifico è gestito dal gruppo scout di Sant’Antonio abate che non lo ha mai utilizzato, abbandonandolo per lunghi periodi al degrado. A ciò si aggiunga che anche l’antica cappella laterale, che speriamo possa essere recuperata, è oggi ridotta a discarica abusiva.

Speriamo, quindi, che per l’ex chiesa di San Mercurio si possa trovare una nuova destinazione, più rispettosa del valore dell’edificio, ad esempio trasformando la stessa in un “Museo della tradizione della terracotta”, restituendo alla zona la vocazione artigianale della produzione di vasi e recipienti d’argilla, oppure inserendola in un più ampio progetto di museo diffuso nel quale potrebbe svolgere la funzione di piccola sala convegni, capace di ospitare attività culturali e di accoglienza turistica. Confidiamo, infine, in una pronta attivazione della Soprintendenza destinataria affinché le operazioni di restauro dell’edificio di San Mercurio inizino quanto prima.»