Gestione Covid, Primiani: tamponi rapidi anche nelle farmacie

«Bisogna utilizzare tutti i mezzi possibili per rafforzare il monitoraggio sulla diffusione del Coronavirus in Molise. - le parole del Consigliere pentastellato, Angelo Primiani -  Un importante passo in avanti, come già fatto in altre Regioni, sarebbe quello di utilizzare la capillare rete delle farmacie convenzionate. Mediante l'utilizzo di questi avamposti territoriali si potrebbe affiancare il lavoro svolto dai medici di medicina generale e predisporre, anche nelle farmacie, la possibilità di acquistare e somministrare i tamponi rapidi a un prezzo calmierato per le categorie più a rischio. Il tutto senza la necessità della ricetta medica.
Basterebbe quindi prenotarsi in farmacia e presentarsi all’appuntamento, a condizione che non si abbia febbre o altra sintomatologia respiratoria, e non si siano verificati contatti recenti con persone affette da Covid.
Nel procedere della campagna vaccinale questa azione comporterebbe un maggior controllo e contenimento del virus sul territorio, proprio nell'ottica di potenziamento dell'attività di screening. Rappresenterebbe, inoltre, un utile strumento per controllare il livello di diffusione nelle scuole o in altri particolari contesti.
È questo, in sostanza, il contenuto della nota che ho inviato questa mattina al commissario Giustini, al presidente Toma e a tutti i componenti dell'Unità di crisi regionale.
Resto sempre più convinto che in una regione piccola come la nostra ci siano tutte le condizioni per anticipare il virus e non essere costretti a rincorrerlo, come molte volte è accaduto e come anche i recenti casi di Campomarino e Palata confermano.»