In arrivo in Italia 428.440 dosi di AstraZeneca: priorità a docenti e forze dell’ordine

Già da questa settimana potrebbe arrivare il primo stock da 428.440 dosi di AstraZeneca, al quale seguirà, dalla settimana successiva un'altra consegna di 661.133 dosi. Il vaccino, che l’Aifa ha indicato preferibilmente per gli under 55, dovrebbe essere impiegato da subito per le categorie di lavoratori più esposti al Covid: a cominciare dai docenti oltre che nella popolazione carceraria e nelle forze dell'ordine.

Quale sarà la metodologia di somministrazione dei vari vaccini in Italia dopo l’arrivo di AstraZeneca che l’Aifa ha indicato preferibilmente per gli under 55? «Mentre Pfizer e Moderna servono a ridurre la mortalità e la pressione sulle terapie intensive, AstraZeneca servirà a ridurre la moltiplicazione dei contagi.» - ha detto il commissario straordinario per l'emergenza, Domenico Arcuri.
Il vaccino Astrazeneca potrebbe dunque essere impiegato da subito per le categorie di lavoratori più esposti al Covid: a cominciare dai docenti oltre che nella popolazione carceraria e nelle forze dell'ordine. Da verificare, però, la platea di idonei in base all'età. Secondo alcune stime, per esempio, nelle scuole italiane i docenti 'under 55' sono 500 mila (600 mila considerando anche i precari), mentre quelli più anziani sono 300 mila. In Polizia, invece, gli ultracinquantacinquenni sono circa il 30% della forza effettiva.