Rete della sinistra, arriva la proposta di legge contro la propaganda fascista

Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti. Questo il titolo della proposta di legge di iniziativa popolare che è possibile firmare presso l’ufficio elettorale del Comune di Termoli, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 12, fino al 31 marzo 2021. L'iniziativa è voluta dal gruppo rete della sinistra. 

I moduli erano già pervenuti, ma non era  stata data informazione in materia, nonostante già prima dell’arrivo dei moduli stessi alcuni cittadini si fossero recati a chiedere se si poteva firmare.
Dopo i recenti, disgustosi episodi avvenuti in provincia di Torino e al IV Municipio di Napoli (3 consiglieri che votano con il braccio alzato nel saluto romano, un dipendente comunale che festeggia il pensionamento con una torta decorata con il volto di Mussolini), è ora di usare il nostro diritto di cittadini per la presentazione di proposte di legge e far arrivare a Roma una valanga di firme, in modo che non sia facile poi seppellirle in un cassetto. 

Sottovalutare certi eventi derubricandoli a goliardate o stupidaggini è pericoloso; sdoganare comportamenti che la storia ha già giudicato e ripudiato è indegno, specie se i fatti si verificano nei luoghi della democrazia e coinvolgono rappresentanti istituzionali. Classificare come folklore queste vergognose nostalgie, consentite da un certo lasciar correre a livello politico  e giudiziario, significa calpestare la Costituzione, nata dalla Resistenza, che piaccia o no.
Per certe ideologie il giudizio della storia è netto, e “scherzi” di questo tenore non devono essere più possibili. 

Abbiamo quindi voluto stamattina far partire concretamente la raccolta firme, e subito informare i cittadini. Chiediamo a tutti di recarsi al più presto a firmare, e a far conoscere questa opportunità, partita da una iniziativa dell’Anagrafe Antifascista e sostenuta dall’ANPI nazionale e locale.

Firmiamo tutti, firmiamo subito. E fermiamo la propaganda nazifascista, in tutte le sue forme.