Tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso, tre arresti tra Campomarino a Sant'Elia a Pianisi

Nella mattinata odierna la Squadra Mobile della Questura di Campobasso ha dato esecuzione ad un'ordinanza applicativa di misure coercitive disposta dal G.I.P. del Tribunale di Campobasso,  Roberta D'Onofrio-  Due persone, entrambe domiciliate a Campomarino (CB) sono state tratte in arresto e associate in carcere. Una terza di Sant'Elia a Pianisi (CB) 6 stata sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari. 
Il reato contestato a tutti i soggetti attinti da misura (e ad altri denunciati a piede libero) 6 di concorso in tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso, in danno di un imprenditore edile di Campobasso. Qualche giorno prima di Natale, i due indagati oggi tradotti in carcere (pluripregiudicati) si sono presentati sotto l'abitazione della vittima, pretendendo — secondo quanto emerso dalle indagini - la corresponsione indebita di denaro. Il pretesto di tale richiesta era quella di ottenere in favore del "mandante", di Sant'Elia a Pianisi, del denaro a fronte di asseriti crediti che quest'ultimo avrebbe vantato; la richiesta iniziale di 7.000,00 euro e poi lievitata fino ad euro 100.000,00. 
L'imprenditore estorto, nonostante la prostrazione e la comprensibile preoccupazione, per se e per la propria famiglia, ha trovato iI coraggio di rivolgersi alla Polizia e denunciare i1 fatto cosi consentendo alla Squadra Mobile, coordinata da questa Procura, di ricostruire compiutamente la vicenda individuando le singole responsabilià. II G.I.P. ha condiviso l'impianto accusatorio anche in relazione alla sussistenza del "metodo mafioso", doe alle intimidazioni che richiamano direttamente la metodologia utilizzata dai sodalizi criminali che controllano interi territori, sia pure non, fino ad ora, quello molisano. Peraltro iI reato 6 stato commesso da soggetti non del tutto estranei a contesti camorristici quali hanno agito avvalendosi, per l'appunto, di modality tali da evocare la forza intimidatrice dell'agire mafioso.