Calenda conferma a Moliseweb: chiedo la rimozione di Oreste Florenzano al presidente Toma

DIRETTA

Emilio Izzo e i cittadini in protesta a Campobasso: gestione fallimentare si dimettano

Si è svolta questa mattina, 11 Febbraio, davanti all'Asrem di Campobasso , la manifestazione per il diritto alla salute. C'erano Emilio Izzo, Andrea Di Paolo, Francesco Mancini e Giovanni Colagiovanni. A prendere la parola come sempre è Emlio Izzo che spiega i perché della protesta tra cui quelli delle dimissioni del direttore generale Oreste Florenzano. 
"In un periodo difficile e complicato come quello che la nostra regione sta attraversando -
hanno dichiarato tra striscioni e megafoni- tra ospedali al collasso, zone rosse, numero di positivi al Covid-19 e numero di morti sempre più crescente, in un periodo in cui i politici giocano con la salute delle persone pensando ad emanare ordinanze e restrizioni sull'uccisione dei suini e zone rosse emanate forse un pò troppo in ritardo, alcuni cittadini hanno deciso di manifestare in modo totalmente pacifico  rispettando quanto più possibile tutte le normative anti-covid ( dal distanziamento sociale all'uso delle mascherine), per far arrivare a tutti i politici regionali la loro voce, dimostrando come il popolo molisano non solo non ha più alcuna fiducia nella politica molisana, ma chiede giustizia e verità per tutte quelle morti che forse, con una migliore sanità o con una migliore organizzazione degli ospedali, si sarebbero potute evitare.
Quello che i cittadini "incolpano" alla politica è sicuramente una scarsa organizzazione della pandemia, uno fra tanti il non essere riusciti, da un anno a questa parte, a creare un ospedale anti-covid mandando letteralmente al collasso il Cardarelli di Campobasso."
Altra perplessità manifestatasi questa mattina, è il motivo per cui una fabbrica di tale grandezza ed importanza come la Fiat, situata in una zona rossa, sia tenuta ancora aperta, facendo così aumentare ancor più il numero dei casi positivi.

Infine quello che i cittadini hanno chiesto a gran voce questa mattina, è di individuare un solo ospedale per tutti i malati di Covid, che sia il Vietri di Larino o il Cardarelli di Campobasso, l'importante è di creare un'unica struttura per far in modo che non si verifichi più tutto il caos ed i collassi che stanno avvenendo in questi giorni.
Rossella Ciaccia