Covid 19, Rt nazionale sale a 0,95: possibile passaggio in arancione per il Molise

 Più di un 0,1 in più: è in netto aumento l'indice Rt nazionale che dallo 0,84 rilevato venersì scorso passa a un preoccupante 0,95. Glà la settimana scorsa, nell'ultimo monitoraggio, l'andamento dei contagi da coronavirus era in risalita. Durante questi ultimi giorni, i numeri sono stati tutti in aumento anche sostanzioso, a causa dell'incidenza delle varianti, soprattutto quella inglese, che stanno diventando sempre più invasive.

Sono sette Regioni e le Province autonome hanno un Rt puntuale maggiore di 1 anche nel limite inferiore compatibile con uno scenario di tipo 2, in aumento rispetto alla settimana scorsa quando furono solo 3 a essere classificate a rischio alto. Le altre Regioni hanno un Rt puntuale compatibile con uno scenario tipo uno. Aumenta anche il numero di Regioni  dove sono state riportate allerte di resilienza (11 contro 5 la settimana precedente).

Chi potrebbe passare dalla zona gialla all’arancione
Probabile un passaggio da giallo ad arancione per l’Abruzzo, dove già alcuni comuni sono in zona rossa e dove si registra un forte incremento dell’indice Rt. Rischia anche il Molise: 27 comuni sono già in zona rossa e non si esclude un passaggio da giallo ad arancione per tutta la Regione. Critica la situazione anche in Toscana, soprattutto per l’aumento dei contagi nella zona al confine con l’Umbria, dove circolano maggiormente le varianti: l’indice Rt regionale dovrebbe essere leggermente superiore a 1, il che fa pensare a un ritorno in zona arancione. Contagi in crescita e situazione a rischio anche per la Campania, tra le Regioni con più casi registrati negli ultimi giorni. Dovrebbe restare gialla, invece, la Liguria, anche se si pensa a restrizioni mirate nella provincia di Imperia, in seguito all’aumento dei contagi degli ultimi giorni.