Coronavirus. A San Martino in Pensilis il sindaco chiude tutte le attività, vietato anche l'asporto

"In considerazione della situazione epidemiologica in essere nel nostro Comune, al fine di determinare le condizioni per un deciso contenimento dei contagi e di una inversione della tendenza attuale, ho emesso ordinanza che prevede dal 15 al 22 febbraio la chiusura di tutte le attività di ristorazione, bar e circoli, Barbieri e parrucchieri e il divieto assoluto di qualsiasi attività di asporto. Inoltre, i gestori delle attività commerciali sono obbligati a gestire i flussi secondo capienza e alla misurazione della temperatura in ingresso. L’imperativo è quello di ridurre al minimo la mobilità affinché cessino i contagi". Questo il messaggio del sindaco di San Martino in Pensilis, Giovanni Di Matteo.