Giustini indagato dalla Procura "Sono stato chiamato dalla Procura e ci sono andato- ha dichiarato Giustini alle nostre telecamere all'uscita del consiglio regionale - adesso vedremo che accade".

DIRETTA

Bonus Covid agli amministratori, il sindaco di Campobasso Gravina (5 stelle) dovrà restituire le somme percepite

di Viviana Pizzi

Ricorderete sicuramente la questione del sindaco di Campobasso Roberto Gravina avvenuta durante il primo lockdown. Aveva preso le 600 euro destinate alle partite Iva per destinarle in beneficenza. Nel mese di agosto ricevette attacchi continui da ogni parte politica, qualcuno gli disse di non aver rispettato il principio del Movimento Cinque Stelle di restituire soldi invece di prenderli. 

A sei mesi da questa polemica il tema torna prepotentemente d'attualità. Perché dalle pagine del Messaggero viene fuori che sindaci e amministratori saranno costretti a restituire le somme percepite. La richiesta dell'Inps è rivolta a duemila amministratori. Tutto questo perché secondo il ministero del lavoro la carica politica di riavere indietro il sostegno di 600 euro non è compatibile con la richiesta di sussidi. Siamo sicuri che questo provvedimento dell'Inps provocherà altri terremoti a Campobasso. Dove il sindaco gode di una maggioranza bulgara quindi non cadrà certamente su questa buccia di banana. 

Ma potrebbe contribuire a farne cadere la popolarità già nettamente diminuita quando in città, durante la prima fase della pandemia da Covid, esplose il caso del funerale rom non evitato dal primo cittadino che portò a oltre 100 contagi in città in pochi giorni, 

Sul caso del bonus i riflettori sono stati accesi a settembre quando l'Inps aveva chiesto un chiarimento sulla vicenda esplosa pochi giorni prima.