Proseguono le vaccinazioni agli over 80 al Cardarelli di Campobasso

DIRETTA

Vaccini antiCovid, gli informatori farmaceutici: nessuno ci dice quando sarà il nostro turno

 Il Coordinamento Regionale di FEDAIISF (Associazione Italiana Informatori Scientifici del Farmaco e Parafarmaco) in nome e per conto degli Informatori Scientifici  opera nelle strutture ambulatoriali ed ospedaliere della Regione Molise.
La figura dell’Informatore Scientifico del Farmaco (espressamente prevista e tutelata dalla legge Istitutiva del SSN ed altamente qualificata secondo il successivo Dleg 219/06) è il punto di contatto di una realtà di ricerca e di produzione farmaceutica ampia, diversificata e di eccellenza con gli Operatori Sanitari e con una richiesta di salute sempre più qualificata sia in ambito Pubblico che Privato.
"Dopo diverse comunicazioni fatte nell’ultimo mese -dichiarano in una nota-  (mail e PEC) alle istituzioni regionali e istituzioni Asrem e non avendo avuto risposta in merito alla somministrazione del vaccino anti covid19 pur avendone diritto come categoria a rischio
Chiediamo che gli Informatori Scientifici del Farmaco e Parafarmaco operanti nella Regione Molise (circa 50 unità iscritti alla FEDAIISF), rispettando la giusta precedenza a chi si trova in prima linea nella lotta contro il virus, vengano inseriti,come già avvenuto in altre Regioni
(Calabria,Basilicata,Campania,Umbria,Puglia,ecc), quanto prima nei piani di vaccinazione anti-CoViD19 al pari di tutte le altre figure professionali riconosciute dal SSN e con le quali ci troviamo quotidianamente ad operare ed a condividere i medesimi luoghi di lavoro(cliniche, ospedali e ambulatori medici)".  .