Termoli e Guardiaregia le tappe molisane della 104° edizione del Giro d'Italia

In un momento triste per il Molise arriva un premio cercato con forza. Il Giro d'Italia farà, il 14 maggio, tappa a Termoli. Ma non è finita qui! Il 15 ripartenza da Foggia e attraversando tutto il Fortore, si scollina a Guardiaregia per passare per Bocca della Selva ed arrivare a Guardia Sanframondi a due passi dal Molise. Il 16 Abruzzo con partenza da Castel di Sangro. La centralità del Molise premiata. La tappa di Termoli sarà una tappa per passisti e velocisti. Quella del 15 sarà difficile e permetterà a i corridori di saggiare le Montagne del Molise.

“ Felicissimi di questo traguardo “ il commento del Sindaco di Guardiaregia che non nasconde la commozione dettata anche dal momento drammatico che il Molise, l’Italia ed il Mondo intero sta attraversando. “ La Pandemia ha distrutto le cose più semplici, i rapporti umani. Il Giro da sempre racchiude empatia, partecipazione ed amore per lo Sport e la Natura. Guardiaregia è tutto questo e si farà trovare pronta, anzi, prontissima ad accogliere la carovana dei corridori. Ricordo che Guardiaregia è avvezza a grandi eventi e da subito ha sposato il progetto della ciclovia più lunga d’Italia con il progetto “ Appennino Bike Tour “ che fa proprio tappa a Guardiaregia, unica tappa Molisana e ci ha visti premiare con un finanziamento del Ministero dell’Ambiente pari a due milioni di euro per la cartellonistica. Una ciclovia che si fa forte dell’intera dorsale appenninica dalla Liguria alla Sicilia. Nell’intraprendere azioni concrete volte allo sport ed alla natura Guardiaregia è sede regionale dell’Appennino Parco d’Europa istituita con delibera di Giunta. L’attenzione a ergersi protagonisti della rinascita del Molise è una bella sfida ma, noi ci siamo, ci siamo sempre stati e ci saremo ancora. Guardiaregia e la sua montagna aspetta con ansia e partecipazione il Giro e, lo farà in grande stile. Il mio interessamento, grazie ad amici vicini e sempre pronti, va anche oltre ed a breve convoglieremo in progetti importanti per uno sviluppo sostenibile e finalmente decisivo per evitare che Guardiaregia abbia imposto il vincolo dello spopolamento come condizione non reversibile. Faremo di tutto per essere in controtendenza e lo faremo convintamente e sempre in prima linea “. Parole piene di orgoglio dette con forza e decisione, quelle del Sindaco Iuliano a cui si aggiunge la incredibile soddisfazione del Sindaco della Città Adriatica, Francesco Roberti che alle prese della Zona Rossa non nasconde la commozione nel programmare già la riscossa di una Città che non merita certamente una chiusura totale ma che comunque sta dimostrando maturità ed umiltà nel momento più nefasto e sicuramente non aspettato. Soddisfazione anche da parte dell’Assessore al Turismo, Vincenzo Cotugno, che oggi, in videoconferenza con il Ministro Caravaglia ha ribadito la centralità di un Molise che pian piano esce dalle secche e si veste di nuova linfa.

Il Giro d’Italia è il premio ma, nel gioire per un traguardo voluto fortemente, non sia il frutto di un dibattito da retroscene che di certo, non gratificano lo sforzo che ogni amministratore ogni giorno profonde energie, non solo per aspettative di vita migliori ma per un futuro tinto di rosa.