Intervista all'on. Aldo Patriciello

DIRETTA

Fondi per rischio idrogeologico, strade e scuole: così si mettono in sicurezza i comuni molisani


Sono 88 i primi enti beneficiari, a Isernia e Venafro si attende il 2022
Di Valentina Gentile

Sono in arrivo per i primi 88 comuni molisani icontributi previsti dall’art.1 della legge n°145 del 30 dicembre 2018, da destinare ad investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. Con un decreto firmato il 23 febbraio 2021 il Ministero dell’Interno, di concerto col Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha determinato i Comuni a cui spetta il contributo.Priorità ai lavori per arginare il dissesto idrogeologico e per rendere sicuri strade, ponti e scuole: in Molise sono previsti 174 interventi totali.


Per l’anno 2021 i finanziamenti in questione ammontano, a livello nazionale, a 1 miliardo e 850 milioni di euro. Una seconda tranche sarà erogata nel 2022, con uno scalamento della graduatoria che dovrebbe veder rientrare anche altri 20 comuni molisani non beneficiari della prima erogazione, fra cui due dei più popolosi quali Isernia e Venafro.
Il termine per le richieste di contributo degli enti locali era stato fissatoper il 15 settembre 2020, “nel limite massimo di 1.000.000 di euro per i comuni fino a 5.000 abitanti, di 2.500.000 euro per i comuni da 5.001 a 25.000 abitanti e di 5.000.000 di euro per i comuni con popolazione superiore a 25.000 abitanti”.

“La procedura telematicaha rilevato la presentazione di n.4.554 certificazioni per un totale di n.9.151 progetti ed una richiesta di risorse pari ad euro 5.081.354.870,43”, si legge nella nota del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali.“L'ammontare del contributo attribuito a ciascun ente è stato determinato con il citato decreto del 23 febbraio 2021, secondo il seguente ordine di priorità, previsto dalla normativa vigente:
a) investimenti di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico;
b) investimenti di messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti;
c) investimenti di messa in sicurezza degli edifici, con precedenza per gli edifici scolastici, e di altre strutture di proprietà dell'ente”.

Gli amministratori locali stanno comunicando in questi giorni attraverso i social la propria soddisfazione per i trasferimenti in arrivo, specificandone ai concittadini la destinazione d’uso. Così a Campomarino l’amministrazione Silvestri annuncia i tre progetti approvati e finanziati: “Lavori di messa in sicurezza del rischio idrogeologico strada comunale delle vacche, importo € 950.000; Lavori di messa in sicurezza del territorio, mitigazione del rischio idrogeologico, franosità e alluvionamento della strada comunale che conduce all’abitato di Portocannone, importo € 950.000; Lavori di messa in sicurezza del territorio, mitigazione del rischio idrogeologico, franosità e alluvionamento strada comunale Buccaro, importo € 600.000”.
A Portocannone in arrivo 1 milione per due diversi progetti di messa in sicurezza: parliamo della strada Padulo Incotte e di contrada Pozzo di Luca.
A Montenero di Bisaccia spettano 970.000 € per la frana sulla SP13 (nota come “sotto la valle”), chiusa dal 2016.
500 mila € aMontecilfoneper località Calvario e contrada Difesa, mentre aUruri viale Padre Pio e altre zone saranno riqualificate grazie a 781 mila €.

Il decreto con i relativi allegati è pubblicato sul sito del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali (al link https://dait.interno.gov.it/finanza-locale/documentazione/decreto-23-febbraio-2021): qui sarà possibile leggere in dettaglio le cifre stanziate per ciascun comune. Nei tre allegati sono contenuti infatti l’elenco delle oltre 9.000 richieste pervenute nei termini, l’elenco delle opere ammesse (8.176 su tutto il territorio nazionale) e l’elenco delle 2.846 opere ammesse e finanziate per l’anno 2021. Gli enti locali beneficiari sono complessivamente 1.912.
“Si evidenzia, inoltre, che il comma 139-bis all’articolo 1 della citata legge n.145 del 2018 ha stabilito un ulteriore incremento delle predette risorse di 1.750 milioni di euro per l'anno 2022 finalizzate allo scorrimento della graduatoria delle opere ammissibili per l'anno 2021.
Altri 450 milioni di euro, infine, sono stati previsti per l’anno 2022 per il finanziamento di una nuova e diversa graduatoria, che sarà adottata a seguito di un’altra procedura, prossimamente da avviare”.

Come avverrà l’erogazione dei contributi? Il primo 20% sarà trasferito agli enti locali entro il 28 febbraio 2021; una seconda quota, pari al 60%del finanziamento totale, sarà erogata solo dopo la verifica dell'avvenuto affidamento dei lavori attraverso un sistema di monitoraggio di cui all’articolo 3, comma 2 del decreto interministeriale. Infine, i Comuni otterrannoil restante 20% del finanziamento previa trasmissioneal Ministero dell'interno del certificato di collaudo, ovvero del certificato di regolare esecuzione rilasciato per i lavori dal direttore dei lavori.
Questi tutti i comuni molisani ammessi a finanziamento per il 2021: Acquaviva Collecroce, Acquaviva D'Isernia, Agnone, Busso, Campobasso, Campochiaro, Campodipietra, Campolieto, Campomarino, Cantalupo Del Sannio, Capracotta, Casacalenda, Casalciprano, Castel Del Giudice, Castelbottaccio, Castellino Del Biferno, Castelpetroso, Castelpizzuto, Cercemaggiore, Colle D'Anchise, Colletorto, Colli A Volturno, Duronia, Ferrazzano, Forlì Del Sannio, Fornelli, Fossalto, Gildone, Guardialfiera, Guardiaregia, Guglionesi, Jelsi, Limosano, Longano, Macchia D'Isernia, Macchia Valfortore, Macchiagodena, Mafalda, Matrice, Mirabello Sannitico, Miranda, Molise, Monacilioni, Montagano, Montecilfone, Montefalcone Nel Sannio, Montelongo, Montemitro, Montenero Di Bisaccia, Oratino, Palata, Pescopennataro, Petacciato, Pettoranello, Pietracatella, Pizzone, Poggio Sannita, Portocannone, Provvidenti, Riccia, Rionero Sannitico, Ripabottoni, Ripalimosani, Roccasicura, Rocchetta A Volturno, Salcito, San Biase, San Felice Del Molise, San Giacomo Degli Schiavoni, San Giuliano Del Sannio, Sant’Agapito, Sant'Angelo Del Pesco, Sant'Angelo Limosano, Sant'Elena Sannita, Sant'Elia A Pianisi, Santa Maria Del Molise, Sepino, Sessanio Del Molise, Sesto Campano, Spinete, Tavenna, Termoli, Torella Del Sannio, Trivento, Tufara, Ururi, Vastogirardi, Vinchiaturo.