Intervista all'on. Aldo Patriciello

DIRETTA
di Viviana Pizzi 

E' ufficiale, ancora confusione nel piano vaccinale del Molise. Quando ci sono over 80 che ancora aspettano da quindici giorni la chiamata per ottenere la prima dose di vaccino, la Regione Molise ha aperto ufficialmente la campagna vaccinale per gli insegnanti. La scuola è un punto di riferimento importante per la formazione degli adulti del domani e quindi si rende necessario inoculare le dosi di Astra Zeneca arrivate in Regione, per poter riaprire in sicurezza proprio quando terminerà sull'intero territorio l'effetto della zona rossa chiesta dal presidente della Regione Donato Toma e accordata dal Ministero della Salute. Nel frattempo partono anche le prenotazioni per le forze dell'ordine. 

Tuttavia è la rettrice del Convitto Mario Pagano di Campobasso, Rossella Gianfagna, a denunciare in un post pubblico su facebook che nel sistema ancora una volta ci sono cose da migliorare assolutamente. Infatti dalla piattaforma risulta impossibile per i dirigenti scolastici effettuare la prenotazione. 

"Tra il personale scolastico prenotazione vaccini - dichiara sui social- non sono stati inclusi i dirigenti scolastici. Il software non accetta la prenotazione perché non riconosce la categoria. Ogni giorno sul campo, responsabilità e lavoro senza fine. Credo che non ci siano parole" .

Un errore  inaccettabile da parte del sistema ben sapendo che i dirigenti scolastici sono a costante contatto non solo con il personale scolastico ma anche con gli stessi studenti, colpiti più frequentemente dalle varianti del virus e, almeno per ora, impossibilitati a ricevere il vaccino