Un ricordo al maresciallo D'Amico di Campomarino. Occhionero alla Camera: uomo integerrimo, servitore dello Stato

Trecentosettantanove morti, assenza di un centro Covid dedicato e terapie intensive al collasso. E' questo il quadro del Molise portato in aula alla Camera dall'onorevole Giuseppina Occhionero che ha  ricordato nel suo intervento di fine seduta anche la situazione di Campomarino. 

Oltre 23 morti  nel suo paese, ultimo tra questi il comandante della stazione dei carabinieri Arturo D'Amico deceduto a soli 54 anni per le conseguenze del Covid. "Un amico, un uomo buono lo ha definito l'onorevole- un servitore dello Stato, uomo integerrimo"

Da qui è partita poi la richiesta di spingere sull'acceleratore sul piano vaccinale.