Presunto ricatto al Governatore, Petescia e Papa assolti: Frattura condannato al pagamento delle spese

"Bari game over: l' appello conferma l'assoluzione piena e condanna Frattura alle spese". E' il commento secco alla sentenza emessa oggi dalla Corte d'Appello di Bari in merito alla vicenda della famosa cena in cui la direttrice di Telemolise Manuela Petescia era stata accusata di un presunto ricatto all'indirizzo dell'allora presidente della Regione Molise Paolo Di Laura Frattura. In secondo grado di giudizio non si fa altro che confermare la sentenza di primo grado, emessa il 4 maggio 2017 a Bari. 

La Corte d’Appello di Bari, sezione Terza, presieduta dal Dott. Mattencini ha di fatto respinto gli appelli della Procura della Repubblica di Bari e della parte civile Paolo di Laura Frattura. L'ex governatore è stato condannato anche al pagamento delle spese processuali.  La Procura generale, in un processo durato due anni tra rinvii vari.  aveva chiesto la condanna degli imputati che sono stati difesi dagli avvocati Nicolino Cristofaro, Paolo Lanese e Massimo Romano.

A Paolo Frattura non resta che il ricorso in Cassazione. (Vivpiz)