Casa dei diritti, Venittelli: per la storia sanitaria del Molise no a Toma commissario

La “Casa dei diritti”, associazione che opera per il perseguimento di finalità civiche, solidaristiche, di utilità sociale, per la promozione della cultura della legalità, della tutela dei diritti umani, civili, politici e sociali tra cui il diritto alla salute, unitamente all’ associazione “Ultimi con don Aniello Manganiello” ed ai Comitati “MolisanitàL113” e “Discoli del Sinarca”, ha proposto una petizione popolare sulla piattaforma change.org (che si allega alla presente) che ha raccolto, nel giro di pochi giorni, oltre 7500 firme di cittadini molisani indignati, che chiedonodi intervenire a sostegno del Molise con l’immediata avocazione e preliminare revoca delle funzioni di soggetto attuatore della Protezione Civile, del Presidente della Regione Molise  Donato Toma  Oreste Florenzano Direttore Generale dell’Asrem, della dottoressa Virginia Scafarto  e dei decisori tecnici Commissario ad acta Angelo Giustini e del sub Commissario ad Acta  Ida Grossi, impedendo, inoltre, alla luce delle indiscrezioni comparse nelle ultime ore sugli organi di stampa, che al già menzionato Presidente della Regione Molise  Donato Toma, possano essere affidate- in sostituzione del Commissario Giustini- le funzioni di Commissario della Sanità nonostante, nell’ultimo anno, sia stata registrata la carenza di Suoi interventi-come soggetto attuatore della protezione civile- nella gestione dell’emergenza sanitaria.

Per visualizzare tutto lo storico che ha portato a questa decisione cliccare qui
Istanza-di-revoca-(1).pdf