Cacciamoli, la protesta si sposta lunedì davanti alla Prefettura di Isernia

"La scelta delle autorità preposte di non concedere la manifestazione di protesta sotto l’ufficio politico-elettorale della signora Calenda a Isernia ma a circa 300 metri dal luogo indicato dai manifestanti, ha creato nella popolazione una reazione di sdegno per non essere stati considerati degni di rispetto e quasi considerati pericolosi".

Lo dichiara in una nota stampa Emilio Izzo rappresentante del gruppo spontaneo "Cacciamoli".

" Pertanto come annunciato durante la conferenza tenuta lo scorso 19 marzo- continua-  il giorno di lunedì 22 marzo alle ore 10.00, terremo un sit in – conferenza stampa sotto il Palazzo del Governo al fine di porre l’attenzione sull’accaduto e di chiedere un incontro con il prefetto per chiarire le nostre posizioni rispetto ai diritti costituzionali, così da poter continuare un rapporto di collaborazione verso le istituzioni come è stato fin ad ora e come ampiamente riconosciuto da più parti."