Cacciamoli: la protesta-veglia si sposta davanti al Tribunale di Campobasso

DIRETTA
Matese – Campobasso 0-0

Campobasso, prestazione opaca a Piedimonte Matese: occasione persa per andare in fuga

di Marco Bruni
Prestazione opaca da parte degli uomini di mister Cudini in quel di Piedimonte Matese.
Il verdetto del campo ha prodotto uno scialbo pareggio a reti inviolate che impedisce ai rossoblù di andare in fuga al cospetto di un Notaresco fermo ai box a causa dell’ennesimo rinvio.
I punti di vantaggio sulla squadra teramana sono comunque ancora cinque e consentono di mantenere la vetta anche in caso di vittoria nel recupero. Un vantaggio, tuttavia, che non può far stare tranquilli in vista dell’ancora lunghissimo girone di ritorno da completare.
La partita, come sempre, la fa la capolista ma il gioco non è fluido e le giocate risultano piuttosto lente, macchinose e prevedibili. Complice anche un campo da gioco piccolo e rivestito con un sintetico datato.
Il primo squillo sul match lo suona Esposito al 12’ che fa partire un gran tiro di poco sopra la traversa.
Il fantasista di San Martino, in coppia con Cogliati, cerca in più occasioni di mettere in difficoltà la retroguardia campana ma, nonostante gli sforzi, il risultato resta inchiodato sullo 0-0 fino al termine della prima frazione di gioco.
Nella ripresa, dopo appena otto minuti, Cogliati ha l’occasionissima per portare in vantaggio i lupi: Mancini si libera di alcuni avversari e lancia un assist perfetto per il numero 9 molisano il quale, dall’altezza del dischetto del rigore, sbaglia clamorosamente.
Lo spento attaccante rossoblù, pochi minuti più tardi, viene richiamato in panchina in luogo di Rossetti. Cudini spera ancora in una magia del neo acquisto ma la porta del Piedimonte resta saldamente inviolata.
Al 65’ sono i padroni di casa ad avere una grossa occasione: Galesio prova il tiro da lontano e Menna, nel tentativo di salvare la porta, rischia il clamoroso autogol. Raccichini, tuttavia, recupera e sventa il pericolo.
Pochi muniti più tardi Vanzan risponde lanciandosi sulla fascia sinistra da dove lascia partire un tiro cross che si stampa incredibilmente sulla traversa con l’estremo difensore locale ormai battuto.
Il direttore di gara assegna cinque minuti di recupero e, al 91’, il Matese si rende pericolosissimo con Masotta che, a tu per tu con Raccichini, spreca clamorosamente.
Episodio curioso nel finale: l’arbitro sembra decretare la fine delle ostilità ma, mentre quasi tutti si incamminano verso l’uscita dal campo, ordina un ulteriore minuto di recupero per alcune sostituzioni avvenute durante l’extra-time. Il Campobasso prova l’ultimo assalto con il solito Esposito che, dalla destra, lascia partire l’ennesimo cross verso il centro ma Bontà, ben appostato, manca l’ultimissimo appuntamento con la sfera prima del definitivo triplice fischio finale.
Il Campobasso raccoglie solo un punto e dovrà rimboccarsi subito le maniche in vista del delicato prossimo match casalingo previsto per domenica prossima, 28 marzo, contro il Cynthialbalonga.  

Foto: SS Città di Campobasso Calcio

Formazioni

F.C. MATESE (4-4-2): Palombo, Riccio, Setola, Cassese, Barone, Albanese, Ricci, Masi, Galesio, Iannetta, Felici
A disposizione: Kuzmanovic, Riggio, Vodopivec, Di Lullo, Mariconda, Buonocore, Langellotti, Abreu, Masotta
Allenatore: Corrado Urbano

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini, Martino, Vanzan, Mancini, Menna, Dalmazzi, Bontà, Candellori, Cogliati, Esposito, Di Domenicantonio
Allenatore: Mirko Cudini
A disposizione: Oliva, Sbardella, Capuozzo, Martinucci, Ladu, De Biase, Vitali, Zammarchi, Rossetti

Arbitro: Di Francesco di Ostia Lido