Termoli. Consegna modulo di terapia intensiva al San Timoteo

DIRETTA

#inizialmente. Si Parla si parla….

Anche questa settimana, la rubrica #inizialmente come ormai da un po’ di mesi, vuole concettualmente esprimervi il concetto più nobile dell'essere umano ... La parola.... Nelle condizioni di disagio in cui ci troviamo, per ormai l'amico/nemico Covid 19, è davvero superfluo spendere parole al vento. La parola, spesso è accomodante, spesso peggio di una lama, spesso la si usa per omaggiare o per descrivere uno stato d'animo, per essere contemplati nel mondo come unici e soli, spesso la si usa con cognizione, spesso lascia spazio alla politica, spesso si parla si parla ma non si dice mai niente.

Nella canzone tratta dall'album di Lino Rufo " Le mutazioni del Lupo " tutto suonerà in musica, e si continuerà a parlare .

 

"Si parla si parla" .

- Si parla si parla e non si approda a niente,

quello che diciamo è sempre inesistente,

in fondo siamo solo esseri umani,

non ci proponiamo come fanno i marziani,

si parla di tutto e non si parla di niente,

però si parla sempre.

- si parla per cielo e si parla per terra,

nelle case si dice " forse scoppia la guerra ! ";

si parla di cose scritte sui giornali

oppure si parla dei problemi reali;

si parla di tutto e non si parla di niente,

però si parla sempre.

- Un giorno si parla seduti in cucina,

magari annusando della varecchina,

poi finisci sul letto e fai l'amore,

e ditemi se non è il momento migliore;

si parla di tutto e non si parla di niente,

però si parla sempre.

- Si parla si parla di troppe cose,

ci vuole un computer come cervello,

si parla e non c'è tempo per pensare,

anche se il discorso è solo un fatto banale;

si parla di tutto e non si parla di niente,

però sparla sempre.

- Se parli di tutto non concludi niente,

non hai tutti i torti se conosci il tempo,

ma ascolta fratello non lasciarti fregare,

prima che siano gli altri a parlare:

si parla di tutto e non si parla di niente,

però si parla sempre.....