Cacciamoli, il gruppo davanti alla Prefettura di Isernia: torneremo davanti alla sede della Calenda

Nuovi appuntamenti del gruppo di Protesta "Cacciamoli" che questa mattina si è riunito pacificamente e con le giuste distanze di sicurezza antiCovid davanti alla sede della Prefettura di Isernia. Ottenendo un colloquio con il vicario del Prefetto con il quale, telefono vicino al megafono, sono state affrontate due importanti e dirimenti questioni: la prima legata ai parcheggi a pagamento ad Isernia (questione sulla quale si tornerà in un momento successivo) e quella più di attualità in questo momento ossia il diritto di manifestazione davanti alla sede politica isernina della neo assessora Filomena Calenda. 

Manifestazione non concessa venerdì scorso ma soltanto a 300 metri di distanza e trasformata poi in una conferenza stampa. La notizia è che i manifestanti hanno già chiesto, per lunedì 29 marzo alle ore 10, il permesso per una nuova manifestazione davanti alla sede della nuova rappresentante della Giunta Toma. Ora sarà cura della Prefettura stabilire le modalità ma il gruppo di protesta si è detto soddisfatto per come è andato l'incontro con il Prefetto. Nell'occasione a Isernia hanno ricordato ai cittadini della manifestazione di protesta in programma dopodomani a Campobasso davanti alla sede del consiglio regionale per dire basta alla gestione scellerata della sanità regionale ma non solo. Il grido di rabbia sarà anche contro chi con una firma aveva prima garantito che il Governo Toma potesse andare a casa ma successivamente ha "tradito il documento della mozione di sfiducia" accettando un posto in Giunta Regionale. (Vivpiz)