Termoli. Consegna modulo di terapia intensiva al San Timoteo

DIRETTA

Riapertura scuole dopo Pasqua: la linea comune è di tornare in classe anche in zona rossa

L’ottimismo del Ministro della Salute Roberto Speranza in merito alla prossime settimane e all’ipotesi di un’estate serena, espresso il 20 marzo in un'intervista su Rai Uno rlasciata a Domenica In, ha trovato riscontro tra gli esperti, che hanno fiducia nella campagna di vaccinazione.
Ma sono molti gli appelli alle istituzioni che spostano l'attenzione sulla riapertura delle scuole in presenza, prima di pensare alle vacanze estive. Il Ministro Bianchi, nel suo intervento a "Che tempo che fa", ha ribadito la necessità di sospensione delle attività didattiche in presenza nelle zone rosse ma non accetta l'idea di bloccare la scuola: “Nei mesi passati la scuola ha fatto di tutto per restare aperta, anche nelle zone rosse i bambini fino alla prima media erano a scuola. I nostri insegnanti hanno imparato a usare gli strumenti per la dad, non è vero che scuola è stata ferma, chiusa. Non si è mai fermata, i nostri insegnanti hanno tenuto aperto fin tanto che non si è presentato questo nuovo appuntamento un virus che nel frattempo è cambiato. Non accetto l’idea di una scuola bloccata”. 

L’idea è comunque, dati alla mano, di valutare la situazione dopo Pasqua e prevedere semmai la riapertura delle scuole, come ha sottolineato anche la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Elena Bonetti: “Già dopo Pasqua ritengo che in zona rossa, complice l’aumento delle vaccinazioni, dobbiamo rivalutare la possibilità di riaprire la scuola dell’infanzia e almeno la primaria“.