Anpi Molise: evento on line in onore della partigiana molisana Maria Di Salvo

Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l’indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare.” Queste parole della Senatrice Liliana Segre, descrivono benissimo l’obiettivo dell’iniziativa in programma il prossimo 28 marzo 2021 alle ore 17.30 che sarà possibile seguire sulla pagina Facebook “Anpi Sezione Appio Roma”.

Un incontro da remoto organizzato dall’ANPI Provinciale di Roma, dalle Sezioni Appio “O. Leonardi e A. Spunticcia” e “Maturano – Medolina” e dall’ANPI Regionale Molise per commemorare e ricordare l’anniversario dell’assassinio della partigiana molisana MARIA DI SALVO, nata a Salcito (CB) e brutalmente uccisa ad opera dei nazi-fascisti nel 1944 a Roma.

Una storia tutta da scoprire quella di Maria Di Salvo, che merita di essere portata a conoscenza sia dei cittadini di Salcito sia dei molisani. Una storia che bisogna far conoscere insieme agli uomini e alle donne molisane che hanno partecipato attivamente alla Resistenza e alle tantissime azioni messe in campo per difendere la libertà, l’uguaglianza e la storia della nostra Italia.

L’evento del 28 marzo 2021 sarà un primo momento di dialogo tra le sedi ANPI, il Comune di Salcito e le Associazioni dei Molisani a Roma.

Custodire e far conoscere la memoria è uno degli obiettivi dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, che attraverso l’anima pulsante sul territorio che sono i Comitati Regionali e Provinciali e la Sezioni cerca di attuare il Protocollo d’Intesa sottoscritto con il MIUR al fine di coinvolgere le scuole di ogni ordine e grado.

Il Coordinamento Donne ANPI Molise nell’esprimere un sentito apprezzamento verso tutte le strutture ANPI e Associazioni che hanno promosso l’evento, si adopererà sul territorio perché possano esserci nuove iniziative tese a far conoscere il coraggio e l’impegno delle partigiane molisane come Maria Di Salvo e Maria Ciarravano che seppero opporsi al nazifascismo in nome degli ideali di libertà e democrazia.

locandina-28-marzo-21-di-salvo.pdf