Emilio Izzo (Cacciamoli): fondi Europei in sanità? I parlamentari facciano azzerare il debito

Il popolo di Cacciamoli, tramite il suo portavoce Emilio Izzo, alza il tono della protesta e la trasforma in proposta. Quella che spesso i detrattori credono che non ci sia, spesso sottovalutando la consapevolezza che c'è dietro striscioni e slogan. 

La richiesta questa volta è rivolta ai parlamentari molisani, soprattutto a quelli che appoggiano il Governo Draghi. La spiega lo stesso Izzo con un post pubblicato su facebook.

"Draghi - si legge nel post--  ha dichiarato che i fondi europei saranno usati anche per la sanità. Bene, allora adesso la nostra delegazione parlamentare e tutti i partiti del miscuglio governativo, chiedano al governo quello che chiedemmo noi quando portammo 500 persone a Roma, l'azzeramento del debito sanitario regionale così da liberarci di tutti i commissari, quale migliore occasione?! Riuscirete a fare qualcosa di buono?!".

Domande che vorranno presto una risposta. I fondi europei dovrebbero servire proprio a liberare il Molise da questa schiavitù che ci attanaglia dal 2009 quando la sanità molisana fu commissariata durante il governo Iorio due. Finalmente il Molise potrebbe autodeterminarsi così come le regioni più ricche e fare scelte proprie per la sanità. E sarebbe anche il momento di basta ai rimpalli tra Commissariato e Regione per non risolvere le cose. (Vivpiz)