Dantedì. Il Pertini-Montini-Cuoco di Campobasso celebra Dante con un webinar internazionale

L’Istituto di Istruzione Superiore “Pertini-Montini-Cuoco” di Campobasso si conferma ancora  una volta un ambiente di apprendimento aperto all’internazionalizzazione e all’innovazione  didattica, sempre al passo con i tempi e impegnato in tematiche attuali e irrinunciabili. 
Nell’anno in cui ricorre il settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta, anche la  Scuola diretta dal Prof. Umberto Di Lallo ha voluto omaggiare con diverse iniziative Dante  Alighieri. Lo ha fatto, tra l’altro, con un webinar internazionale nell’ambito del Progetto  Erasmus+ “Catch the European Sun”, incentrato sulla simbologia del sole nella Divina  Commedia.  
Un gruppo di studentesse della
classe 3 A del Liceo Linguistico “Pertini” (Alessandra Atzori,  Francesca Sinibaldi, Sandra Latessa, Sara Di Lalla, Giorgia Gentile, Manuela Tedeschi, Serena  Tronca), ha offerto a studenti polacchi, portoghesi, greci e turchi delle scuole partner del progetto  una lettura del sole, visto dal padre della lingua italiana come portatore di significati legati  essenzialmente alla luce, intesa come forza vivificante, dotata di potere seminale, germinale e  cosmogonico, che travalica nei valori di luce mentale come emanazione di conoscenza e di  sapienza. Il sole, oltre che immagine dell'intelligenza e dell'anima, è riflesso di Dio.  Tradizionalmente simboleggiato nel Medioevo come “sol oriens”, per la nascita, “sol occidens”,  per la morte, “sol salutis”, per la redenzione, “sol invictus”, per la resurrezione, il sole è in quel  tempo anche emblema del papa e dell'imperatore. 
In tempi bui come quelli odierni della pandemia, il sole rappresenta la speranza per noi tutti verso  un mondo migliore. Dante conferma quindi la sua attualità e lungimiranza, un punto fermo per  tutte le generazioni. L’universalità del suo messaggio è stata notevolmente apprezzata dagli  studenti e dai docenti stranieri che lo scorso 23 marzo hanno preso parte al webinar organizzato  dalle docenti di lingua inglese Maria Emanuela Ianniruberto, Maria Martino e Dolores Scasserra.  
Dall’incontro sono scaturite riflessioni in chiave multimediale sulla cosmogonia ai tempi di  Dante e sono stati letti passi del “Paradiso” in lingua originale; il tutto corredato anche dalla  performance artistica al pianoforte della studentessa Francesca Sinibaldi.  
Un mix perfettamente riuscito di attualità, innovazione didattica e multiculturalità. Nel segno di  una straordinaria figura della cultura italiana, celebrata dal mondo intero con migliaia di  appuntamenti, eventi di ogni genere ed imperdibili iniziative.