Termoli, evade dai domiciliari: 34enne in manette

Nella mattina di ieri, 26 marzo,  personale della Polizia di Stato di Termoli ha tratto in arresto in flagranza di reato un cittadino albanese,  da tempo dimorante nel territorio molisano,  responsabile del reato di evasione.
 Il giovane, 34enne, si trovava sottoposto al regime della detenzione domiciliare e, contestualmente, alla misura degli arresti domiciliari in un Comune del Basso Molise, avendo a proprio carico una serie di reati quali maltrattamenti in famiglia,  atti persecutori, furto, guida in stato di ebbrezza  ed porto abusivo di armi.
 Sottoposto ai dovuti controlli di polizia, allo scopo di accertare che le prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria venissero  osservate,  era già stato  denunciato nei giorni precedenti per aver violato numerose volte l’obbligo di permanere agli arresti domiciliari.
La sera del 24 marzo scorso una pattuglia del Commissariato di Termoli, intorno  alle 21,30 si era recata presso il domicilio del cittadino albanese per un controllo, verificando che questi si era allontanato arbitrariamente dall’abitazione, commettendo  il reato di evasione.
Il particolare che la porta dell’abitazione fosse stata lasciata aperta,  in un primo momento ha fatto dapprima supporre che lo stesso potesse essere nei dintorni, tuttavia il passare del tempo ha ingenerato il  timore di una fuga.
In effetti, dopo aver attivato le ricerche per risalire ai possibili contatti dell’individuo, gli Agenti hanno appurato che si era sottoposto ad un tampone molecolare per accertare di non essere positivo al Covid. Tale circostanza  ha consolidato l’idea che lo stesso potesse tentare di lasciare l’Italia, visto che tale tipo di certificazione medica è obbligatorio per i viaggi all’estero.
Sono state pertanto dislocate una serie di pattuglie in alcuni Comuni della provincia presso le varie Stazioni Ferroviarie e Terminal Bus, non avendo alcun dato certo in ordine alla vendita di un biglietto a nome dell’interessato.
Finalmente dopo oltre 24 ore dall’inizio delle ricerche, il personale del Commissariato ha rintracciato il 34enne presso il Terminal bus di Termoli. L’individuazione dell’evaso non è stata agevole: l’uomo infatti si era nascosto tra i sedili di un pullman per sfuggire alla vista dei poliziotti. Il personale del Commissariato non ha tralasciato però di verificare in maniera approfondita ogni mezzo a bordo del quale l’albanese poteva essere salito. Una volta individuato e sottoposto a controllo, nelle tasche del giubbotto che indossava è stato rinvenuto il risultato del test molecolare ed un biglietto per la Germania acquistato online.
In ragione della reiterazione del reato di evasione e del chiaro intento di rendersi irreperibile fuggendo oltralpe, la Procura della Repubblica di Larino ha disposto che , terminate le formalità relative all’arresto in flagranza, il  soggetto venisse condotto presso la Casa Circondariale di Larino.