Quasi ultimate le vaccinazioni nell'Rsa molisane

Sono state quasi completate le somministrazioni di vaccini nelle RSA molisane. Come riferito da Giovanni Georgetti, direttore del distretto sanitario di Termoli, nell'RSA di Larino sono stati vaccinati i 25 dipendenti e i 30 pazienti. Proprio per via di questo risultato, in quest'ultima dopo 5 mesi sono state ripristinate le visite dei parenti, anche grazie all'ausilio di un vetro divisore che separa l'ospite dal parente, permettendo un incontro in tutta sicurezza. Anche nella RSA accreditata "Opera Serena" di Termoli sono stati vaccinati 46 operatori e 70 ospiti. 
Virginia Scafarto, direttore sanitario ASREM, conferma che le vaccinazioni sono state effettuate in tutte le RSA della regione, ad eccezione di una o due che però procederanno alle vaccinazioni in settimana. Alle persone anziane è stato somministrato il Pfizer, mentre a quelle giovani Astrazeneca, nessuno degli individui a cui è stata fatta la somministrazione si è ammalato a seguito della vaccinazione. 
Per quanto riguarda le case di riposo, nella "Casa dei Nonni d'Italia" di Ripabottoni la direttrice, Patrizia Pano, ha fatto sapere che è stata somministrata ai 21 dipendenti e ai 27 ospiti la prima dose, mentre per la seconda si dovrà attendere l'8 aprile. Per chi invece è stato già ammalato di covid, verrà somministrata un'unica dose, nel rispetto delle indicazioni del Ministero.